la bozza del tempo

In un dove un quando cambia il colore, ne è umore
rimane il ventaglio, privo del motivo floreale, che accosta al tappeto
di pubblico un minimo
l’abito sensoriale è non tessile, è non indossato
mercato e cura sensibile, punto organico nell’oscillato gusto
paradigma indiziario l’alterarsi  dell’architettura
le variazioni di pressione e il battito del cardio
udita la minuta fonia, trova in questi volumi l’oro
alcova del sapore in che modo al passato trovasti modo…
da comporre il libero sistema, retro laccato, flessibile agevola
la passerella d’ingresso, ristoro e ombra
dei vicini il mare e le acque, se presenti nenia o sussurro posano
Il tempo è li: in quel dove