retta re

il rinviare anticipato differisce, uniforme e provvedente corrente
banchi e banconi e assi ancora
produce l’ozio vago e l’atto del dare le note invade

è durante il gioco la consegna delle carte
i primi hanno risvegliato a chi al gioco deciso assiste

l’adeguare alle nuove necessità il reiterare le cognizioni
retto di svago dentro il gruppo di carte, castelli
via fugge

Annunci

porporino

capitali d’oriente in maximoto, a ciò calma inclusa
raro vitto a pasciuti stolti pensieri
modi mondi nei laici credi, i cibori in cui s’addentra attesa
deposti in una povera edicola tra realismi e fantasie
non lasciarsi andare, mai sospesi
insegue il giorno come gli uomini blu
tamburi e luci, colazione di lavoro
mondi in click, basterà un ombrello?
certa combinazione è ipotesi calma
medicamento fra terre, la sommossa del peperone
chitarra acustica profeta trance
gambe di corsa, tacco quindici
acqua senza fermo fisso a parte l’argine
baracche cover story, vita immaginifica
a levante di un mondo a ponente  di un redento nuovo
la casa del fu zen

effimero sulle scale

se fuggevole il costante transitorio e perpetuamente labile esteso
il viavai transitorio transiente da risoluto fissa stabili
o vero apparente si palesa in visibile al tatto effetto

controluce sulle scale

l’allegro sogno acceso del luogo è febbrile corrente all’inclusa voce
l’antinomia d’insieme vivace
ormeggia l’ancora e un pezzo e non l’intero la vista volge
tali amabili diversi o smarriti
il noto ricorso individuale, ridice l’unico inequivocabile elenco
un pieno di qualsiasi peso parte e rivaleggia a modellare
e un integro d’insieme principio è posto dietro
in trasparenza veste bagliori, la disposizione esangue passa
nel chiuso di un deciso gradino coincidente
previa illustre la divisa è lentezza di eccezione carente
circa i nessi a requisiti retti bizzarri, strambi chiusi e allusivi
limpido o rado abbandona la luce, non impedendo la vista
al di là d’esso pittura tinta senza materia
l’ente tanto fino ritaglia tele e pagine istoriate, chiare a ridosso
l’evidente manifesto di non anonimo è la stoffa sotto un merletto

lisergia sulle scale

Ora che scelto è stato corretto
anche l’appena l’inesatto errato di se
all’aperto punto lo sconveniente del dubbio pone….


è l’ultima scheggia della festa a seguire il tramonto avanti alla nottata
dal dopo cena in poi l’abito da vespro in che misura basta all’accurato?
il secondo andirivieni è dal crepuscolo al chiaro verso oriente
ma felice l’immorale concepito cede a una prima apparizione
il levarsi latteo, cielo s’apre è chiarore primo del giorno…

…..6 donna che legge

finalmente finita
peccato sia rimasto senza macchina fotografica….
la foto è fatta con la cam